Nel cuore della cura

Suggestioni poetiche a cura di Giuseppe Ruggiero

“La pittura è una poesia che si vede e non si sente La poesia è una pittura che si sente e non si vede”. – Leonardo Da Vinci, Trattato della pittura

Ogni lunedì Giuseppe Ruggiero proporrà una sua poesia, accompagnata da un’immagine, come dono di riflessione per chi è impegnato in una relazione di cura e desidera fermarsi qualche attimo per sentire dentro di sé il nutrimento della parola e sintonizzarsi sulla creatività della visione.

Nel Cuore della cura

Un anno con Giuseppe Ruggiero

clicca sulla foto per vedere il libro

Libro

realizzazione grafica a cura di Geraldina Neri Volontaria

Gli incontri sono ad offerta libera. E’ molto gradita l’iscrizione all’associazione. Ci aiutereste così a sostenere chi sostiene che è il nostro intento principale.
Supporta il Progetto PienEssere con la raccolta fondi per le borse di studio per coloro che intendono formarsi nella Braveheartfulness School.

L’offerta libera (dãna) è una modalità proveniente dalle antiche tradizioni di riconoscere di aver ricevuto qualcosa di prezioso per la vostra vita. Il Buddha nei suoi insegnamenti enfatizzava il valore della generosità e della condivisione di ciò che abbiamo con gli altri quale pratica essenziale per coltivare la felicità e il benessere. Nel ricevere con gratitudine e nel dare con generosità, diveniamo più pienamente coscienti e partecipi della rete interconnessa della vita che ci sostiene tutti.
La generosità permette alla trasmissione degli insegnamenti di Dharma di proseguire e di rimanere accessibili a tutti coloro che desiderano riceverli.

Attivista

Giuseppe Ruggiero

Medico Psicoterapeuta e Poeta

Vacanza

Carissim* Anche se la poesia non va in vacanza, non conosce differenza tra pieno e vuoto, si nutre dei luoghi della mente e del cuore,

APPROFONDISCI

Risveglio

Nel fondo della materia splende la luce dello spirito Nella tentazione del male è nascosta la potenza del bene Nel desiderio della durata sussulta il

APPROFONDISCI

Il colore del bene

Qual è il colore del bene? Per la sera farsi buio tradire dissolvere la compattezza del giorno l’alterigia della luce l’infanzia della trasparenza Il mio

APPROFONDISCI

Poesia

Non ho scritto una poesia l’ho composta come si fa con la farina e l’acqua poesia pane Ho messo una pausa un trattino uno spazio

APPROFONDISCI

Sirene

Ho sgombrato il pensiero da ogni malinteso per stabilire un nuovo patto tra la radice del cuore e quella del sacro una corda tesa senza

APPROFONDISCI

Mentre piego

Mentre piego la schiena le braccia il capo le ginocchia un desiderio di terra di madre di odore buono di campi in fiore la mente

APPROFONDISCI

Cogliere un fiore

È tutto un legare collegare tenere insieme i fili incrociando le nostre singolarità per preparare la dimora della reciprocità Ecco perché cogliere un fiore è

APPROFONDISCI

Ora ci sono io

Ora ci sono io Mi aspetto Ho preparato riso basmati una tisana e il suono di una campana Mi saluto Bentornato! anche stasera mangeremo insieme

APPROFONDISCI

I poeti

Sei tornata Rimani con me i poeti hanno una piccola isola come dimora nutrono la terra di parole e in cambio si accontentano di un

APPROFONDISCI

La tela

Verrà il giorno il mese ritornerà l’aprile della fine I nostri occhi distanti racconteranno il gelo del distacco Non temere la memoria non scolorisce la

APPROFONDISCI

Stabat mater

Stabat mater dolorosa il figlio frutto del grembo suo del desiderio incarnato come la corona di spine sul capo quel figlio suo adorato non c’è

APPROFONDISCI

Aprile

Aprire lo sguardo aprire la voce il respiro il torace aprire di notte una luce Aprire le braccia al treno che parte aprire le ali

APPROFONDISCI

Elain Vital

Elan vital La foglia che cade per stanchezza di ombra la nuvola gonfia di cielo la pioggia resiste – si arrende – alla caparbietà del

APPROFONDISCI

Dumbo

Dumbo Abbiamo tutti orecchie strane e non sappiamo più ascoltare Solo l’elefantino ha ancora coraggio e sa come si fa a volare Conosce la meravigliosa

APPROFONDISCI

Datti pace

Datti pace Che la pace non viene da fuori È un viale alberato che mette radici dentro l’anima e chi si incammina di sera può

APPROFONDISCI

Contattaci per informazioni

Compila il modulo sottostante per ricevere maggiori informazioni su questa attività.