Ho paura

Nel cuore della cura
Ho bisogno di parlarti in segreto 
non voglio che il mondo 
lo sappia 
voglio dirlo solo a te 
Ho paura 
che siamo arrivati alla fine 
che siamo entrati 
in un vicolo senza più uscita
e stiamo rotolando tutti 
verso la foce 
dello stesso fiume nero 
dove muoiono lentamente 
le cose più care: 
le ciocche dei capelli
il ticchettio degli orologi
il fruscio di ali 
il vento l’aria 
le parole dei poeti 
le visioni dei folli 
le case piccole piccole 
sulle colline sfiorate 
dalle luci della sera 
Nessuno può reggere 
questa verità 
e così la nascondiamo 
ai nostri occhi 
Ma nei tuoi io posso metterla 
e sentirmi al sicuro
Anche la morte 
in fondo 
ha bisogno 
di occhi buoni
Altri ritiri ed eventi