Incontrare il Guru

Incontrare il proprio Guru è un’esperienza difficilmente comunicabile che in occidente trova ancora molte resistenze.

A tal proposito incontro Devaki Ma. È una delle poche maestre conosciute a Tiruvannamalai e gestisce l’ashram del suo Guru Yogi Ramsuratkumar. Era una giovane professoressa di fisica quando incontrò per la prima volta Yogi Ramsuratkumar, nel 1986. Egli chiamava sé stesso: il mendicante. Abitava in una stanza dimessa, con pile di giornali e libri gettati, rupie e scatole di fiammiferi. Appena lo vide Devaki Ma rimase a bocca aperta – avvolto in scialli colorati di tinte indiane, con un turbante verde in testa, la guardò divertito e guardandola dritto negli occhi le chiese ‘cosa vuoi?’. Devaki Ma si avviava a conseguire un dottorato di ricerca e aveva ambizioni per la sua carriera. Ma in quel momento, ispirata dalla presenza di quell’uomo eccezionale, rispose: ‘voglio vedere Dio’. Yogi Ramsuratkumar iniziò a ridere così forte che non riusciva più a fermarsi. Quindi le disse ‘come può questo mendicante aiutarti? Questo mendicante non ha visto Dio. Ma Devaki è un’anima pura e allora vedrà Dio.’ E in quel momento Devaki ricevette la sua benedizione e sprofondò in un’esperienza di pace e beatitudine travolgenti. “Ogni cosa brillava in meraviglia e splendore. Rimasi in quello stato di stordimento per dieci giorni. Nella mente non sorgevano pensieri. Tutto ciò che accadeva mi pareva un dettaglio in quella pace senza limiti. Tale è la gloria di un Mahatma: se vuole può donarti la realizzazione così, su un vassoio. Questa è la grazia. Pura e semplice grazia. La grazia dorata.” Da allora, non senza difficoltà, Devaki Ma è stata al fianco di Yogi Ramsuratkumar. Nell’ashram tutto il giorno viene cantato il suo nome. È una cantilena che ti entra dentro e ti accompagna ovunque vai, diventando chiave e porta che si apre: Yogi Ramsuratkumar Jay Guru Raya.

Guarda la video-intervista a Devaki Ma.