Cerca
Close this search box.

Cerca
Close this search box.

L’ingrediente poetico

“L’INGREDIENTE POETICO”

Poesie, parole e immagini

ispirate al cibo

con CRISTINA FABRIANI

dal 20 settembre 2023

dalle ore 12.30 alle ore 14.30

su piattaforma zoom

 

Il cibo nutre la parola. La parola dona consapevolezza a ciò che mangiamo.
Ciascun ingrediente ci fa dono di un colore e una fragranza, di una forma e una consistenza.
Diventa sensazione attraverso il corpo, emozione passando per il cuore.
Parla di stagioni e di persone, di partenze e di ritorni.
Di umano lavoro, di materna pazienza, di terra e di vento, di pioggia e di sole.
E’ nutrimento che incontra prima l’anima, attraverso gli occhi, e poi la bocca.
E’ immagine che ispira il linguaggio, che crea il gesto.
Un racconto antico che viene da lontano, che esiste da sempre.
Ricerca lenta e attenta, pensiero poetico che diventa concreto.
Osservazione dedita e devota, che rende sacro il tocco delle mani.
Un movimento che compiamo verso l’interno.
Gesto che nutre e racconta.
Cucinare è un atto d’amore,
l’ingrediente poetico è il cuore.


Cosa narreremo insieme

Il cibo accompagna, sostiene e rende possibile, per intero, questa nostra esistenza terrena.
Incontrarlo con consapevolezza è un’esperienza favorita dal processo narrativo. Ogni giorno possiamo associare a ciò che mangiamo il racconto di una storia, iniziando dal momento dell’acquisto, le persone e i luoghi che incontriamo, da cosa ci lasciamo guidare: colori, odori, parole, bisogni, sensazioni, la preparazione e l’azione del mangiare.
Il cibo è un’esperienza che ha origine nel cuore.
Una narrazione che inizia prima del suo arrivo sulla tavola. Possiamo incontrarlo in una dimensione di consapevolezza, iniziando a osservare, a porre alcune domande. Come scelgo gli ingredienti, antichi o moderni, lavorati con le mani o con l’aiuto di una macchina? Ciascuno custodisce una storia di cui posso avere cura, che mi connette a una o più persone verso le quali nutrire gratitudine. Come avviene la preparazione, in silenzio o con un sottofondo sonoro? Abitualmente preparo il cibo soltanto per me o anche per altre persone? E ancora, tocco il cibo con le mani o con gli utensili? Le dosi, me le indicano le dita o una bilancia? Di quanto cibo il mio corpo ha realmente bisogno per nutrirsi ogni giorno? Quanto tempo dedico alla preparazione di ciò che mangerò, che mangeranno le persone a me care? Respiro mentre sono in cucina, genero pensieri d’amore, quale il mio stato d’animo mentre tocco le carote o la farina? Cosa faccio mentre la pietanza cuoce? Quando mi siedo a tavola, inizio subito a mangiare oppure attendo? Dedico un pensiero alle persone che hanno favorito l’arrivo degli ingredienti nel mio piatto o a coloro che hanno cucinato per me? Infine, cosa accade quando il cibo incontra la mia bocca, come mi sento dopo aver mangiato?


Cosa faremo insieme

L’Ingrediente Poetico è un percorso di consapevolezza, formativo e trasformativo, che volge lo sguardo alla relazione poetica e narrativa tra l’essere umano e il cibo. Uno spazio di pratica che amalgama ingredienti, parole e immagini. Un’esperienza d’ascolto e presenza, dove la cucina diviene “laboratorio del gesto” creativo e consapevole, luogo del “prendersi cura”.
Daremo vita a una o più narrazioni, generate dalla presenza del cibo nella vita quotidiana.
Condivideremo gli ingredienti che abitano le nostre cucine. Attraverso la pratica meditativa, favoriremo la qualità della presenza mentale e dell’ascolto, osservando in maniera consapevole i gesti congiunti al cibo e all’azione del mangiare. Utilizzeremo la parola, poetica e narrata, insieme alle immagini, come strumenti espressivi ed evocativi che accompagnano la relazione autentica con il nostro nutrimento, in uno spazio di connessione e dialogo, intimo e protetto, con noi stessi e con l’altro. Coltiveremo le qualità della generosità e della gratitudine.
Contestualmente a ciascun incontro saranno condivisi con i partecipanti un componimento poetico e un’immagine, ispirati a ingredienti, storie, luoghi, persone, ricette, alla cucina e alla tavola.


Dove e quando

Ci incontreremo una volta al mese su piattaforma Zoom, per circa 2 ore.

Chi accompagna l’esperienza

Cristina Fabriani

Massoterapista e Arte Terapeuta.
Guida di Meditazione.
Amante del silenzio e della lentezza. Camminatrice attenta.
Ricercatrice curiosa di ingredienti, parole, immagini, racconti.
Durante alcuni incontri, accompagneranno Cristina, generosi attivisti di Progetto PienEssere,
che offriranno un prezioso ingrediente poetico all’esperienza.

A chi è rivolta l’esperienza

Ai ricercatori dell’ingrediente poetico. A chi sente il bisogno di incontrare il cibo in una dimensione autentica e genuina, di consapevolezza e dialogo con il corpo e il respiro. A chi ama scrivere, narrare, narrarsi, attraverso gli ingredienti utilizzati in cucina. A coloro che amano cucinare e sperimentare con sguardo nuovo. Ai curiosi di storie, poesie e immagini. A chi nutre l’aspirazione di compiere un’esperienza contemplativa del cibo e dell’azione del mangiare.

Cosa portare con te

Carta, penne, matite, colori a piacere, immagini in formato cartaceo, un piatto già cucinato, un cibo o ingrediente a te caro. Non è necessario disporre necessariamente di tutti i materiali descritti per partecipare agli incontri. Porta con te ciò che è nelle tue possibilità e comodo da reperire, giorno per giorno. Ingrediente indispensabile è il cuore.

L’economia del dono

Cristina è costante frequentatrice del Monastero Buddhista Santacittarama, in provincia di Rieti, dove segue gli insegnamenti dei Maestri, Monaci Anziani Therevada della Foresta. Le libere donazioni generate da questa esperienza, frutto della generosità dei partecipanti, saranno offerte, con amore e gratitudine, alla Comunità Monastica del Santacittarama.

Puoi sostenere il Monastero che ringraziamo infinitamente con una donazione a:

BANCA di CREDITO COOPERATIVO DI ROMA
IBAN IT95Y0832773740000000004671
BIC/SWIFT ROMAITRR

Calendario incontri 2023
dalle ore 12.30 alle ore 14.30

mercoledì 20 settembre
mercoledì 18 ottobre
mercoledì 15 novembre
mercoledì 20 dicembre.

Calendario incontri 2024
dalle ore 12.30 alle ore 14.30

mercoledì 17 gennaio
mercoledì 21 febbraio
mercoledì 20 marzo
mercoledì 17 aprile
mercoledì 15 maggio

Gli incontri sono ad offerta libera. E’ molto gradita l’iscrizione all’associazione. Ci aiutereste così a sostenere chi sostiene che è il nostro intento principale.

Supporta il Progetto PienEssere con la raccolta fondi per le borse di studio per coloro che intendono formarsi nella Braveheartfulness School.

L’offerta libera (dãna) è una modalità proveniente dalle antiche tradizioni di riconoscere di aver ricevuto qualcosa di prezioso per la vostra vita. Il Buddha nei suoi insegnamenti enfatizzava il valore della generosità e della condivisione di ciò che abbiamo con gli altri quale pratica essenziale per coltivare la felicità e il benessere. Nel ricevere con gratitudine e nel dare con generosità, diveniamo più pienamente coscienti e partecipi della rete interconnessa della vita che ci sostiene tutti. La generosità permette alla trasmissione degli insegnamenti di Dharma di proseguire e di rimanere accessibili a tutti coloro che desiderano riceverli.

Attivista

Cristina Fabriani

Massoterapista e Arte Terapeuta. Guida di Meditazione